lunedì 10 novembre 2008

Adoro passare le ore in libreria, girare fra gli scaffali, curiosare fra le pagine...e visto che era l'ennesima volta che mi soffermavo sul libro di Maurizio Santin, chef pasticcere della Città del Gusto, alla fine l'ho acquistato. Il libro, anche senza foto, è chiarissimo con le illustrazioni che spiegano come montare i dolci. Visto che alcune ricette sono molto elaborate, ho voluto iniziare da un classico, lo strudel, naturalmente personalizzato con quello che offriva la mia cucina in quel momento.

Strudel di mele e pere


Pasta
350 g farina
50 g burro
25 g zucchero a velo
1 uovo
1 pizzico di sale
acqua q.b.

ripieno
500 g mele
500 g pere
75 g zucchero semolato
3 cucchiai colmi di mollica di pane grattuggiata
50 g uvetta ammorbidita in acqua
2 cucchiai di nocciole tritate
1/2 cucchiaino di cannella
zucchero a velo

Impastare tutti gli ingredienti per la pasta fino a che il tutto è bene amalgamato. Avvolgere in un tovagliolo inumidito e far riposare per almeno un'ora in un luogo tiepido.

Per il ripieno, sbucciare mele e pere e tagliare a fettine, spolverarle con cannella e zucchero, aggiungere uvetta e nocciole e mescolare.

Stendere la pasta molto sottile, pennellare con burro fuso, versare il ripieno, spolverare con la mollica di pane e poi arrotolare lo strudel. Pennellare con burro fuso lo strudel e cuocere a 180° per 50 min. Dopo la cottura spolverare con zucchero a velo e servire tiepido.

3 commenti:

panettona ha detto...

adoro lo strudel e il tuo dev'essere buonissimo!!!
lo devo comprare anche io il libro di santin , mi piace un sacco!!! ;)

Micaela ha detto...

che buono lo strudel!!! con le pere non l'ho provato mai!!! :-P proverò anche questa versione!

Sere ha detto...

ma che meraviglia questo strudel! da provare sì sì!